Immobili a canone concordato. Le imprese incontrano assessore regionale Vinti e presidente Ater Umbria Almadori

casa_primopianoÈ stato pubblicato sul sito internet dell’Ater Umbria – Azienda Territoriale per l’Edilizia Residenziale della Regione Umbria  il “Bando pubblico per individuazione degli immobili da riservare alla locazione a canone concordato per i nuclei familiari in possesso di sfratto esecutivo per morosità incolpevole”.

L’iniziativa, finanziata dalla Regione Umbria, ha la finalità di determinare una nuova sistemazione abitativa a favore delle famiglie che, a causa di problemi economici legati al licenziamento, cassa integrazione, malattia grave, decesso dell’unico percettore di reddito, ecc…, si sono trovate nell’impossibilità di pagare il canone di affitto e, per questo motivo, sono state sottoposte a provvedimento esecutivo di sfratto per morosità.

Il nuovo strumento intende quindi favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta di alloggi di proprietà privata, mediante l’erogazione di contributi pubblici, per consentire un più rapido superamento della condizione di emergenza abitativa.

Il bando, che dovrebbe permettere di reperire circa 300 alloggi a canone concordato su tutto il territorio regionale, può costituire un’occasione per tutti i soggetti – persone fisiche e imprese – proprietari di alloggi invenduti o sfitti, che potrebbero beneficiare di contributi regionali fino a 5.200 euro in due anni (erogati direttamente ai proprietari) per ogni alloggio messo a disposizione.

Le proposte dovranno essere inviate ad Ater Umbria entro le ore 12.00 del 22 dicembre 2013.

Le imprese associate interessate a conoscere i dettagli e le opportunità della procedura in oggetto sono invitate a partecipare all’incontro di presentazione del bando, che si svolgerà venerdì 8 novembre alle ore 17.00 presso la sede di Confindustria Umbria a Perugia.

Alla riunione saranno presenti l’assessore regionale alle Politiche abitative, Stefano Vinti, e il presidente dell’Ater regionale, Alessandro Almadori.

L’incontro è riservato alle imprese associate. Per partecipare compilare la scheda di adesione