Gds “innovation leader” alla fiera internazionale per l’ambiente Pollutec di Lione

Lione, 2 dicembre 2014 – GDS, la società eugubina leader nell’innovazione del settore tubazioni con gli storici marchi Gresintex, Dalmine e Sirci, partecipa fino al 5 dicembre alla fiera Pollutec di Lione. La presenza di GDS si trova all’interno della grande HALL 6 (spazio D91). Il padiglione è quello intitolato “Water and Wastewater”, ovvero tutto quel mondo cruciale per l’ambiente in cui si trattano l’acqua potabile e le acque reflue. 

Il Pollutec è uno dei più importanti appuntamenti fieristici europei, è un salone generalista leader nei settori ambiente e energia. Pollutec riunisce gli operatori di tutto il mondo attorno a soluzioni innovative che permettono di ridurre l’impatto delle attività umane come industrie, collettività o terziario, sull’ambiente: 100.000 mq di superficie espositiva, 65.000 visitatori professionali, 2300 espositori, 400 conferenze, 200 innovazioni in anteprima, 8 grandi filiere, 3 grandi focus, 2300 espositori di tutte le professioni dell’ambiente.

A Lione si presentano le ultime attrezzature, tecnologie e servizi in tema di rifiuti e valorizzazione, acqua e acque contaminate, energia, aria, rischi, siti e suolo, prodotti “responsabili” e sviluppo sostenibile. 

Quattrocento conferenze animate dagli esperti partner del salone per fare il punto sull’attualità del settore “ambiente”: gestione dei rifiuti post-catastrofe, economia circolare, efficacia energetica, qualità dell’aria, ingegneria ecologica, mobilità, smart water…

GDS è presente con una significativa esposizione delle proprie innovazioni che sono riconosciute a livello europeo, area in cui confluisce circa il 50% della produzione della società umbra, un caso di successo in un settore a bassa propensione nell’export. Tra i prodotti esposti l’intero sistema per la gestione delle acque meteoriche che tante problematiche danno, specie in questo periodo e specialmente in Italia: acque che, se trattate adeguatamente, con sistemi testati possono essere per buona parte neutralizzate rispetto ai rischi idrogeologici.