L’Antica Pasticceria Muzzi ospita gli imprenditori di Spoleto-Valnerina e Foligno

Giuseppe Metelli e Laura Tulli

Giuseppe Metelli e Laura Tulli

La nuova sede dell’Antica Pasticceria Muzzi a Campello sul Clitunno ha ospitato la riunione congiunta degli imprenditori che fanno parte dei Consigli direttivi delle sezioni di Spoleto-Valnerina e di Foligno di Confindustria Umbria presiedute rispettivamente da Laura Tulli e Giuseppe Metelli.

A fare gli onori di casa è stata Loredana Muzzi che da molti anni con riconosciuta capacità e determinazione conduce l’azienda affiancata da figli e nipoti.

L’incontro è stato l’occasione per visitare la nuova sede in cui l’azienda si è trasferita da pochi anni e per ripercorrere la storia di una pasticceria che è parte integrante della storia di questo territorio.

Era il 1795 quando in un piccolo laboratorio nel centro storico di Foligno nasceva la pasticceria Muzzi. Il fondatore Mastro Tommaso intraprese la professione del confettiere, i suoi “Anisini”, semi di anice confettati, diventarono al tempo i preferiti dei nobili locali, tanto che gli stessi Trinci, Signori di Foligno, usavano regalarli ai loro ospiti più importanti.

Da allora i Muzzi si sono trasformati prima in fornai e poi, all’inizio del ‘900, in pasticceri. Negli anni successivi l’azienda ha intrapreso altre strade per dedicarsi, a partire dal 1958, alla produzione di panettoni, cioccolato e pasticceria da tè. Nello stabilimento in Veneto vengono prodotti panettoni e pandori mentre in Umbria vengono prodotti cioccolato, torrone, pasticceria da te e pasticceria fresca.

“Le visite aziendali – hanno sottolineato Metelli e Tulli – sono sempre una occasione di arricchimento personale e professionale. In questo caso siamo particolarmente felici di visitare un’azienda alla quale tutti noi siamo affettivamente legati per quello che ha rappresentato e rappresenta. Non possiamo che ammirare l’esempio di Loredana Muzzi, una imprenditrice capace di rinnovarsi e di trovare soluzioni anche nei momenti più difficili”.

Dopo la visita dell’azienda la riunione dei Consigli direttivi delle due Sezioni si è concentrata in modo particolare sui temi legati alla formazione. Si è parlato delle attività e dei progetti che Confindustria Umbria sta portando avanti per l’alternanza scuola-lavoro e per l’attuazione della convenzione sottoscritta con l’Università degli studi di Perugia.

In particolare sul territorio di Foligno e Spoleto sono in corso collaborazioni con alcuni istituti scolastici superiori. Confindustria Umbria, insieme a Its Umbria, la scuola di alta specializzazione post diploma e l’azienda Elettronica Bio Medicale sta collaborando con l’Istituto Tecnico Economico F. Scarpellini di Foligno per la realizzazione del progetto “Master delle Eccellenze” che prevede anche stage nelle azienda del territorio. L’iniziativa è rivolta agli studenti migliori delle classi IV e V sul tema del bilancio e degli aspetti finanziari aziendali.

La Sezione territoriale Spoleto Valnerina sta portando avanti il “Progetto Scuola” insieme all’Istituto Tecnico Superiore di Spoleto (ITIS) che prevede alcune testimonianze aziendali, con un approccio tecnico pratico incentrato sui sistemi CAD CAM. Gli imprenditori della sezione stanno valutando la possibilità di offrire alla scuola circa 10 licenze gratuite di un software di progettazione.

“Gli imprenditori del territorio da molti anni favoriscono uno cambio reciproco e costante con le scuole locali – hanno detto Metelli e Tulli – Sappiamo bene quanto possano essere utili testimonianza aziendali nelle classi e tirocini. Per questo ci impegniamo ogni anno a sviluppare progetti insieme agli istituti superiori per far conoscere le realtà aziendali ed i processi di lavoro”.