Piano Digitale Regionale: un questionario rivolto alle aziende per censire il “divario digitale”

imagesCon digital divide si intende il divario tra chi ha accesso alle nuove tecnologie dell’informazione e chi ne è escluso. Tra i fattori che lo determinano, ci sono le difficoltà di accesso alla banda larga: come copertura ADSL del territorio, ad esempio, il nostro paese è al di sotto della media europea.

Questa situazione costituisce un danno per tutti coloro che si trovano nelle aree non coperte dall’ADSL e che sono costretti a supplire con connessioni meno performanti.

La situazione è particolarmente critica per le imprese che si trovano ad operare in aree prive di infrastrutture telematiche, per le quali i problemi di connettività si traducono in gravi svantaggi in termini di competitività.

Con l’approvazione del Piano Digitale Regionale (i cui contenuti sono presenti al seguente link: http://spazi.asc.regione.umbria.it/pages/viewpage.action?pageId=15896622), l’Umbria ha avviato un percorso volto, tra l’altro, ad abbattere le barriere che impediscono l’accesso alla banda larga.

Al fine di contribuire efficacemente all’attuazione del Piano, ritenendo tale tematica strategica per lo sviluppo economico locale, Confindustria Umbria intende promuovere tra i propri soci e tra le altre aziende umbre un censimento dell’accessibilità alla Banda Larga, con lo scopo di  sottoporre alle autorità regionali una mappa puntuale delle aree industriali a più alto tasso di divario digitale, indispensabile alla programmazione degli interventi. L’azione della nostra Associazione riuscirà ad essere tanto più incisiva quanto più dettagliate saranno le informazioni che riusciremo ad elaborare

Per tale motivo abbiamo predisposto un questionario, disponibile al seguente link http://www.notiziario.assind.it/questionario/login.html che vi preghiamo di voler compilare entro il prossimo 18 dicembre 2013.

Per maggiori informazione: Laura Bizzarribizzarri@confindustria.umbria.it