Turismo, ospitalità e formazione, nasce a Perugia #U.M.B.R.E. la prima Rete di imprese tutta al femminile

uMBRE_1È una rete di imprese progettata e nata dal confronto e dalla collaborazione di cinque giovani imprenditrici della regione quella che è stata presentata stamani durante una conferenza stampa nella sede della Galleria nazionale dell’Umbria a Perugia.

Sono state Federica Angelantoni (Angelantoni Group), Ilaria Baccarelli (Baccarelli), Ilaria Caporali (Liomatic), Cristina Colaiacovo (Colacem) e Michela Sciurpa (Vitakraft) a dare vita a #U.M.B.R.E. (united marketing for business and regional experience) la prima rete d’impresa che mira a coniugare imprenditorialità, alta formazione e turismo. Una rete dell’ospitalità guidato da un team di cinque giovani imprenditrici umbre che, provenienti da diversi settori, mettono a disposizione le loro strutture ricettive e il loro know-how per organizzare corsi in business management e approfondimenti formativi legati al Made in Italy che prevedono, oltre alla formazione in aula con docenti internazionali, visite aziendali, incontri con imprenditori umbri emergenti e affermati, approfondimenti, workshop, itinerari tra le eccellenze del territorio e attività culturali ed enogastronomiche.

Le strutture ricettive coinvolte sono sei: Isola Verde Resort – Grand Hotel Miralago (Castiglione del Lago), Poggiovalle (Città della Pieve), Roccafiore (Todi), Park Hotel Ai Cappuccini (Gubbio), Il Castellaro (Perugia) e San Pietro Sopra le Acque (Massa Martana).

I dettagli del progetto e le sue modalità di sviluppo sono state illustrate dalle imprenditrici, presente anche l’assessore comunale alla Cultura Teresa Severini, all’interno della galleria nazionale dell’Umbria che nel pomeriggio ha ospitato il workshop “Arte e Finanza: opportunità in Umbria“, il primo appuntamento organizzato da #U.M.B.R.E. come esempio concreto di una giornata tipo del format concepito da #U.M.B.R.E. con una parte formativa dedicata all’imprenditoria e un confronto fra i conoscitori più importanti della materia trattata.

“Questo nostro progetto è prima di tutto frutto di una amicizia – ha raccontato Ilaria Caporali – una amicizia nata frequentando il Gruppo giovani Imprenditori di Confindustria Umbria che ho l’onore di presiedere. Confindustria ci ha dato modo di conoscerci, frequentarci e, per certi versi, anche di formarci. Il cuore pulsante del progetto è stata Michela Sciurpa che con generosità ha condiviso con noi la sua idea”.

“Senza una progettazione comune, cui ciascuna di noi ha dato il proprio contributo, questo progetto non avrebbe visto la luce. Abbiamo unito le nostre competenze – ha sottolineato Michela Sciurpa – e messo in rete le nostre aziende per offrire una modalità nuova di visitare l’Umbria capace di promuovere tutte le attività più importanti della nostra regione: economiche, culturali ed enogastronomiche. Crediamo molto in ciò che stiamo realizzando dedicando a questo progetto tempo e risorse. Il nostro obiettivo è lanciare un messaggio innovativo”.

“Ognuna delle nostre strutture – ha aggiunto Ilaria Baccarelli – ospiterà percorsi formativi esperienziali ispirati ai temi cardine dal made in Italy e ai punti di forza della nostra regione: Art & Wine, Innovation & Heritage, Business & Education, Food & Nature e Fashion & Creativity”.

“Abbiamo l’obiettivo di partire con la commercializzazione delle nostre attività entro la fine del 2017 – ha spiegato Federica Angelantoni – Nel frattempo stiamo stringendo un accordo di collaborazione con l’Università per gli Stranieri di Perugia per integrare i percorsi formativi prevedendo anche l’attivazione di stage all’interno delle aziende collegate alle strutture ricettive. Alla fine di giugno, inoltre, saremo ospiti del Parlamento europeo per presentare il format innovativo di #U.M.B.R.E”.

“Ci piacerebbe trasmettere – ha detto Cristina Colaiacovo –  attraverso il nostro progetto che l’Umbria non rappresenta solo un’eccellenza di arte, cultura e gastronomia ma anche di capacità e realtà imprenditoriali che vale la pena conoscere ed esplorare”.