Confindustria Umbria News

Il notiziario di Confindustria Umbria

Assegnata la borsa di studio “Luca Briziarelli”

Da 26 anni l’azienda Fornaci Briziarelli Marsciano premia il miglior studente figlio di un dipendente

Perugia, 31 ottobre 2020 – Un sostegno concreto agli studenti meritevoli e un’occasione per ricordare Luca Briziarelli. È tornato puntuale, nonostante le difficoltà legate all’emergenza epidemiologica, l’appuntamento con la borsa di studio “Luca Briziarelli”, istituita ventisei anni fa da Patrizia Calabria Briziarelli e Fiamma Briziarelli in memoria del proprio figlio e fratello Luca, scomparso all’età di 17 anni.

La pandemia non ha interrotto l’iniziativa con la quale, ogni anno, viene premiato il figlio o fratello/sorella di un dipendente dell’azienda FBM-Fornaci Briziarelli di Marsciano, leader in Italia nel settore dei laterizi. Un modo per ringraziare le persone che vivono nel territorio e che con il proprio lavoro contribuiscono alla vita e alla crescita di FBM.

“È incredibile – affermano Patrizia e Fiamma Briziarelli – come da ventisei anni di dolore, trasformato all’inizio per sopravvivere e poi per imparare a vivere nuovamente, sia nato e cresciuto con noi un progetto così bello. Ventisei piccoli sogni e altrettanti legami con ragazzi e ragazze speciali. Attraverso questa borsa di studio vogliamo continuare a ricordare Luca e creare simbolicamente una squadra unita negli intenti, nell’impegno e anche nella soddisfazione”.

Per l’edizione 2020 il riconoscimento è andato a Lorenzo Babucci, 15 anni, che ha concluso l’anno scolastico 2019/2020 con la votazione di 8,7 e che utilizzerà la borsa per i futuri studi universitari in ambito cinematografico.

“Sono grato – ha commentato Lorenzo Babucci – di aver ricevuto questa meravigliosa occasione. Mi sento emozionato e soddisfatto perché il mio rendimento scolastico mi ha permesso di ottenere questa ricompensa. È un’opportunità molto significativa e stimolante, che riesce ad aiutare i ragazzi a realizzare i loro obiettivi. Il mio sogno è entrare a far parte del mondo del cinema, una realtà lontana dalla mia dimensione ma che ora mi sembra più vicina grazie a questa borsa di studio”.

La consegna si è svolta in forma privata, nella sede dell’azienda di Marsciano, in ottemperanza alle disposizioni imposte dal Coronavirus che hanno reso necessaria una modalità alternativa e più ristretta rispetto alla tradizionale cerimonia, che normalmente coinvolge anche alcuni degli studenti premiati nelle precedenti edizioni.

“Siamo particolarmente felici – sottolineano Patrizia e Fiamma Briziarelli – di essere riuscite, nonostante il periodo estremamente complicato, a portare avanti questa iniziativa che per i giovani rappresenta, oggi ancora di più, un incoraggiamento a spiccare il volo assecondando le proprie ambizioni”.

Già in passato la borsa di studio “Luca Briziarelli” ha aiutato molti ragazzi a realizzare i propri obiettivi, intraprendere i percorsi di formazione professionale prescelti e coltivare le proprie passioni.

“In questi ventisei anni – concludono Patrizia e Fiamma Briziarelli – abbiamo avuto sempre una risposta positiva dai ragazzi che, meritatamente, hanno ottenuto la borsa di studio. In molti casi abbiamo avuto il privilegio di vederli sbocciare ed affermarsi, nella vita e nella professione. Siamo orgogliose di avere, nel nostro piccolo, contribuito al loro percorso e condiviso il loro successo. Si è di fatto attivato un circolo virtuoso che consente ai giovani meritevoli, cresciuti nelle famiglie che lavorano con FBM, di seguire i propri sogni. Questo ci gratifica e ci spinge a proseguire nella direzione intrapresa”.

 

Area Comunicazione Confindustria Umbria
Maria Luisa Grassi 075.5820253 335.5691928 grassi@confindustria.umbria.it
Chiara Santilli 075.5820221 366.6650427 santilli@confindustria.umbria.it

AUTORE: Maria Luisa Grassi
DATA: 31 OTT 2020
TAGS:
Ricerca notizie