Confindustria Umbria News

Il notiziario di Confindustria Umbria

Emergenza Coronavirus. Resoconto delle attività in materia di ambiente

Nuovi aggiornamenti da Confindustria

Si riporta di seguito una breve sintesi delle attività svolte da Confindustria nell’ultima settimana in materia di ambiente.

Decreto “Rilancio”
Il Consiglio dei Ministri ha approvato lo scorso 13 maggio il testo del decreto legge cd “Rilancio”. In attesa del provvedimento definitivo, dalla lettura della bozza che sta circolando, si conferma che si tratta di un provvedimento “omnibus”, contenente misure che riguardano imprese, famiglie, settori pubblici strategici.
Sebbene il provvedimento ambisca ad essere il primo a regolamentare la ripresa del Paese, intesa in senso ampio, dalla lettura trasversale delle norme si evince, invece, la natura ancora emergenziale volta a tamponare gli effetti del lockdown.
Per quanto concerne i temi ambientali, si segnala:

  • differimento dell’efficacia delle disposizioni in materia di plastic tax e sugar tax al 1° gennaio 2021;
  • incremento al 110% dell’aliquota di detrazione spettante a fronte di specifici interventi in ambito di efficienza energetica, riduzione del rischio sismico, installazione di impianti fotovoltaici e installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici, con riferimento alle spese sostenute dal 1°luglio 2020 al 31 dicembre 2021, prevedendo al tempo stesso la fruizione della detrazione in 5 rate di pari importo;
  • incremento del fondo per l’acquisto di autoveicoli a basse emissioni di Co2 g/km 1, di 100 milioni di euro per l’anno 2020;
  • misure per incentivare la mobilità sostenibile quali il “buono mobilità” tout court e incentivi alla rottamazione di autovetture omologate fino alla classe Euro 3 o motocicli omologati fino alla classe Euro 2 ed Euro 3 a due tempi, per cui è riconosciuto, nei limiti della dotazione del fondo e fino ad esaurimento delle risorse, un “buono mobilità” per trasporti pubblici o mobilità alternativa;
  • sostegno alle zone economiche ambientali attraverso l’istituzione di un Fondo di 40 milioni di euro per l’anno 2020 volto a riconoscere un ulteriore contributo straordinario alle micro, piccole e medie imprese che svolgono attività economiche eco-compatibili;
  • soppressione del comitato tecnico di supporto alla commissione VIA/VAS.

Audizione su schemi di d.lgs. recepimento direttive economia circolare
Come già anticipato, Confindustria verrà audita nei prossimi giorni sui decreti di recepimento del Pacchetto Economia Circolare. In tal senso, si sta finendo di elaborare un documento di posizionamento del Sistema sul tema.

Proposte in materia di VIA e Bonifiche in vista del DL “semplificazioni”
Sul fronte delle semplificazioni amministrative, in vista dell’adozione di un ulteriore provvedimento che dovrebbe avere ad oggetto proprio la sburocratizzazione dei procedimenti, Confindustria sta completando i documenti in materia di permitting ambientale e bonifiche e reindustrializzazioni.

Consultazione Sustainable Finance – Taxonomy
Per quanto riguarda la consultazione pubblica sulla valutazione d’impatto iniziale in preparazione del Regolamento delegato, con cui saranno definiti i criteri per la tassonomia della finanza sostenibile, previsto dal Regolamento sulla tassonomia,  il documento finale di sintesi della nostra posizione  è pronto per essere inviato alla Commissione.

Relativamente a questo resoconto è disponibile la documentazione, che può essere richiesta ai nostri Uffici.

Restiamo a disposizione per ogni approfondimento.

Riferimenti:
Confindustria Umbria – Area Ambiente e Sicurezza – ambiente@confindustria.umbria.it
Dott. Di Matteo Tel. 075/5820227 – Dott. Dominici Tel. 0744/443418

AUTORE: Ambiente e Sicurezza
DATA: 15 MAG 2020
TAGS: AMBIENTE, Confindustria
Ricerca notizie