Confindustria Umbria News

Il notiziario di Confindustria Umbria

Il ministro Di Maio a Perugia ha incontrato gli imprenditori umbri

Il ministro Di Maio a Perugia ha incontrato gli imprenditori umbri

Perugia 15 maggio 2019 – Crisi Astaldi, situazione del viadotto Puleto sulla E45, ritardi nella ricostruzione post terremoto e poi efficienza della pubblica amministrazione e attività di politica economica per tornare a crescere. Sono alcuni dei temi che Confindustria Umbria, per voce del presidente Antonio Alunni, ha posto al ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio a Perugia per incontrare gli imprenditori della regione.

Il presidente Antonio Alunni ha chiesto risposte in tema di politica economica, «per la crescita industriale», e di Pa, «per una maggior efficienza». Nel confronto si è parlato anche di post sisma e delle criticità della viabilità. «Il viadotto Puleto chiuso ai mezzi pesanti è una grave ferita al tessuto economico locale», ha detto Alunni. «Senza infrastrutture efficienti e sicure non si può parlare di crescita». In evidenza anche la questione Astaldi. Aspetto sul quale il ministro dello Sviluppo economico ha auspicato soluzioni il più concilianti possibile «Dobbiamo lavorare perché appaltatori e subappaltatori non siano in contrasto» ha detto. «Nel decreto sblocca cantieri — ha aggiunto – stiamo introducendo alcune norme su sollecitazione del mondo imprenditoriale, norme che cercano di sbloccare o continuare più velocemente la ricostruzione. Penso che dobbiamo derogare ad alcune norme del Codice degli appalti in attesa di una riforma organica della legge che consenta anche di intervenire con procedure ordinarie in emergenza».

Quanto agli aspetti economici, Di Maio ha parlato dell’Umbria come «di una regione che dal punto di vista industriale sta reagendo». «Per noi rappresenta una locomotiva, anche per il contributo che potrà dare alle esportazioni del made in Italy». Il vice premier ha parlato del lavoro che il governo sta facendo in alcuni comparti per contrastare F’italian sounding”. «Stiamo introducendo nuove tecnologie per tracciare i prodotti e riprendere gli spazi di mercato occupati dal falso».

Maria Luisa Grassi
Area Comunicazione Confindustria Umbria
075.5820253
335.5691928
grassi@confindustria.umbria.it

ALLEGATI

Nessun allegato presente.

AUTORE: Maria Luisa Grassi
DATA: 15 MAG 2019
TAGS:
Ricerca notizie