Confindustria Umbria News

Il notiziario di Confindustria Umbria

SetteGiorni: newsletter settimanale con le posizioni di Confindustria

SetteGiorni: newsletter settimanale con le posizioni di Confindustria

PATTO DELLA FABBRICA: AL VIA LA FASE DUE. TAVOLI TEMATICI PER ATTUARE L’ACCORDO

Il presidente Boccia, il vice presidente Stirpe, il direttore generale Panucci, e i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil si sono incontrati il 26 luglio per definire un’Agenda di temi per dare piena attuazione ai contenuti dell’accordo del 9 marzo sul Patto della Fabbrica. Sono state individuate tre aree tematiche all’interno delle quali saranno avanzate proposte condivise su formazione, partecipazione, sicurezza, appalti, politiche industriali e territoriali, contrattazione e relazioni sindacali. Tra gli altri temi anche le modalità del confronto, ed è volontà delle parti raggiungere un’intesa complessiva entro la fine di settembre per dare centralità alla questione industriale anche attraverso il nuovo modello di relazioni industriali introdotto con il Patto per la Fabbrica.
“Con il Patto della Fabbrica – ha detto Boccia – le parti sociali si compattano e non si dividono. Noi e sindacati convergiamo su molti punti comuni, a partire dal lavoro”.

Sul sito di Confindustria (link diretto: https://goo.gl/oGLT5E) trovate 8 pillole video che illustrano i contenuti del Patto della Fabbrica

MARCHIONNE, UOMO DI ROTTURA E INNOVAZIONE. LA SUA USCITA CI E’ SERVITA A MATURARE

Il presidente Boccia e tutto il Consiglio Generale hanno espresso cordoglio per la scomparsa di Sergio Marchionne, uomo di rottura e innovazione che ha saputo dare al gruppo FCA una nuova prospettiva industriale, portandolo a diventare un player globale. Nel 2012 con l’uscita da Confindustria lui scelse la strada della rottura e Confindustria quella del confronto, ma oggi con il Patto della Fabbrica Fca potrebbe rientrare nel perimetro dell’associazione.
La centralità dello scambio salario-produttività, la ricerca di formule organizzative innovative, la contrattazione di secondo livello come laboratorio di soluzioni sartoriali sono tutti concetti che oggi, grazie all’accordo del 9 marzo, non separano più Confindustria e Fca.

LAVORO: DL DIGNITA’, SERVONO MODIFICHE. CIFRA BASSA PER INCENTIVI ALL’INDETERMINATO

Il decreto dignità è in discussione alla Camera dove dovrebbe subire delle modifiche. Per questo il presidente Boccia è tornato a chiedere con forza dei correttivi. “Contiamo molto sul dibattito parlamentare. Sui contratti a tempo determinato suggeriamo di prevedere una durata massima di 24 mesi con la possibilità di rinnovo annuale dopo i primi dodici senza causale. Confindustria ribadisce che serve puntare sui giovani, proponendo il taglio totale dei carichi fiscali per i primi due o tre anni di contratto per le assunzioni a tempo indeterminato. In generale, è necessario alleggerire il peso delle tasse, nella direzione indicata anche con l’ipotesi della flat tax. Con i provvedimenti cosi concepiti si rischia invece di aumentare il costo del lavoro, andando nella direzione contraria agli annunci del contratto di governo.
Il ministro Di Maio ha annunciato 300 milioni per incentivare il contratto a tempo indeterminato, per ora, da integrare nella prossima legge di bilancio.  «È in linea con il nostro pensiero: ridurre il cuneo fiscale, cioè le tasse che si pagano sul contratto a tempo indeterminato. Immagino – ha commentato Boccia, ospite di InOnda su La7, che i 300 milioni siano solo per la trasformazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato perché la cifra è bassa.

A questo link è possibile rivedere gli interventi del presidente Boccia durante la puntata di InOnda (La7) del 26 luglio: https://goo.gl/Dr138y

ALLEGATI

Nessun allegato presente.

AUTORE: Maria Luisa Grassi
DATA: 30 LUG 2018
TAGS: causale, contrattazione, costo del lavoro, giovani, LAVORO, Patto della fabbrica, produttività, tasse, tempo determinato
Ricerca notizie

Questo sito fa uso di cookie, i cookie consentono una gamma di funzionalità che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito, verrà accettato l'uso dei cookie in conformità con le nostre linee guida. Per saperne di più clicca qui.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi