Iniziative Imprese Associate

Covestro promuove il riciclaggio della plastica in Europa

Covestro promuove il riciclaggio della plastica in Europa

Covestro, insieme a numerose altre organizzazioni e aziende, vuole promuovere il riciclaggio delle materie plastiche in Europa. A tal fine, venerdì scorso a Bruxelles, circa 100 partner hanno firmato l’atto costitutivo della Circular Plastics Alliance. L’alleanza, creata dalla Commissione Europea, copre tutti i settori della catena del valore, compresi i produttori e i trasformatori di materie plastiche, la grande distribuzione e le imprese di smaltimento e riciclaggio. L’obiettivo principale dell’alleanza è di contribuire a garantire che, entro il 2025, dieci milioni di tonnellate di plastica riciclata saranno utilizzate ogni anno nell’Unione Europea, in linea con la strategia della Commissione Europea sulle materie plastiche.

Alla cerimonia hanno partecipato più di 350 partecipanti, tra cui Frans Timmermans in qualità di primo vicepresidente della Commissione europea e Elżbieta Bieńkowska, commissario responsabile, tra l’altro, del mercato unico e dell’industria.

Promozione dell’economia circolare
“Le materie plastiche di alta qualità sono praticamente indispensabili nella nostra epoca – per le energie rinnovabili, ad esempio nell’elettronica e nella tecnologia medica, per i trasporti e l’edilizia. Dopo il loro utilizzo, devono essere riciclate nel senso di riciclaggio a circuito chiuso e devono quindi essere destinate a nuovi impieghi”, ha spiegato il Dr. Markus Steilemann, CEO di Covestro. “La trasformazione da sistemi lineari a sistemi circolari, tuttavia, può essere realizzata solo con il sostegno di molti partner di settori diversi. La fondazione della Circular Plastics Alliance è un passo importante in questa direzione. L’Europa può dare un forte slancio a tutto il mondo”.

In qualità di leader mondiale nella produzione di materiali, Covestro vuole aiutare la nuova alleanza, tra le altre cose, a progettare le materie plastiche fin dall’inizio in modo da renderle facilmente riciclabili. Inoltre, l’azienda può contribuire con la sua elevata competenza nella ricerca e la sua forza innovativa, ad esempio per promuovere lo sviluppo del riciclaggio chimico, cioè la conversione della plastica usata nelle sue molecole. Covestro vuole anche dare impulso per rendere la raccolta e lo smistamento dei rifiuti il più efficiente possibile. L’alleanza si impegna a garantire che i rifiuti in plastica non finiscano più nell’ambiente e nelle discariche, ma siano adeguatamente recuperati e riutilizzati.

Covestro è già membro attivo dell’Alliance to End Plastic Waste, una rete mondiale di aziende dedicata alla riduzione dei rifiuti in ambiente acquatico, dall’inizio del 2019. L’iniziativa comprende quasi 40 aziende dei settori della chimica, della plastica, dei beni di consumo e della gestione dei rifiuti. Nei prossimi cinque anni, queste aziende intendono fornire circa 1,5 miliardi di dollari per la pulizia dei fiumi, lo sviluppo di nuove tecnologie di riciclaggio e la sensibilizzazione della società ai rifiuti plastici.

 

About Covestro:

Con un fatturato di 14,6 miliardi di euro nel 2018, Covestro è tra le maggiori aziende produttrici di polimeri al mondo. Le attività commerciali si concentrano sulla produzione di materiali polimerici ad alta tecnologia e sullo sviluppo di soluzioni innovative per i prodotti utilizzati in molti settori della vita quotidiana. I principali segmenti serviti sono l’automotive, l’edilizia, la lavorazione del legno e del mobile, l’industria elettrica ed elettronica. Altri settori includono lo sport e il tempo libero, la cosmesi, la salute e la stessa industria chimica. Covestro ha 30 siti produttivi in tutto il mondo e, alla fine del 2018, occupa circa 16.800 persone (calcolate come equivalenti a tempo pieno).

 

Barbara Scannavini
Communication Expert
covestro.com
Telephone +39 035 990 888
Mobile +39 348 8583549

AUTORE: Maria Luisa Grassi
DATA: 20 SET 2019
TAGS: