Iniziative Imprese Associate

Hi Tech Solutions: in Asia soluzioni hi-tech ‘made in Foligno’

Hi Tech Solutions: in Asia soluzioni hi-tech ‘made in Foligno’

Hi-Tech Solutions, azienda folignate che produce apparecchiature elettroniche per il controllo di mezzi meccanici, celebra venti anni di attività e annuncia l’apertura di una sede in India oltre a nuove assunzioni nella sede di via Giustozzi.

 Venti anni di innovazione ed alta tecnologia ‘made in Foligno’: stamattina c’erano i rappresentanti del mondo imprenditoriale folignate ed umbro a celebrare questo importante traguardo della Hi-Tech Solutions, azienda nata nel 1998 da un’intuizione dell’Ing. Cesare Mattoli, oggi General Manager. L’azienda produce apparecchiature elettroniche per il controllo di mezzi di meccanica pesante come gru, escavatori, autobetoniere.

Un mix vincente che oggi consente ad Hi-Tech Solution di vantare una quota del 40% del proprio fatturato realizzata in Asia dove, oltre alla filiale cinese di Xuzhou, aperta nel giugno del 2013, è stato annunciato che verrà presto aggiunto un altro avamposto.  La seconda filiale dell’azienda folignate sta per essere inaugurata in India e più precisamente a Chennai.

Nella sede della zona industriale la Paciana di Foligno al fianco del fondatore c’erano il sindaco di Foligno Nando Mismetti e il presidente della sezione locale di Confindustria Paolo Bazzica insieme a Renato Cesca, presidente di CNA Umbria e Mons. Luigi Filippucci, direttore dell’ Ufficio diocesano per la pastorale sociale e del lavoro. Presente fra gli altri anche l’imprenditore Umberto Tonti (Oma Tonti Spa), e in rappresentanza di Meccanotecnica Umbra, il dottor Fausto Guerrini.

“Sono felice di celebrare questo traguardo insieme ai miei collaboratori, un team prezioso che ci ha permesso di crescere fin oltre i confini nazionali; ora – ha detto Cesare Mattoli guardiamo avanti, con l’imminente apertura della nuova filiale in India e buone prospettive per un ulteriore, futuro approdo in Malesia. Un’espansione che significherà crescita anche a livello locale, con nuove assunzioni e nuova progettualità. Un futuro che è la prova – e colgo l’occasione per ringraziare le Istituzioni e le aziende presenti – che esistono nel nostro territorio capacità  imprenditoriali in grado di guardare oltre la crisi, puntando su innovazione, ricerca e internazionalizzazione”.

“Il traguardo dei venti anni di attività è importantissimo se pensiamo alle sfide che le aziende hanno dovuto affrontare soprattutto negli ultimi 10 anni”: ha esordito così il sindaco di Foligno Nando Mismetti che ha aggiunto: “Nei miei 30 anni di esperienza come amministratore ho visto, purtroppo, tante aziende in difficoltà, colpite dalla crisi. Ma il nostro territorio è tra quelli che hanno resistito  di più sia a livello regionale che nazionale, grazie ad aziende innovative e grazie ad una diffusa mentalità imprenditoriale che non considera i propri collaboratori dipendenti ma parte di uno staff. Avanti con successo: è importante non solo per l’azienda ma soprattutto per il nostro tessuto sociale!”

“Il fatto di essere qui a celebrare venti anni di attività – ha affermato Paolo Bazzica – è un esempio di grande positività che questa azienda offre al territorio; si lavora certamente per la propria famiglia ma anche in favore  della comunità, facendosi carico di grandi responsabilità verso i propri collaboratori e le loro famiglie. Per questo ringrazio Cesare Mattoli che conosco da lungo tempo e che si è sempre contraddistinto per il suo ottimismo e positività, doti preziose per un imprenditore”.

Da Foligno dunque un’eccellenza riconosciuta sul mercato asiatico a celebrare la quale erano presenti i due referenti delle filiali cinese e indiana, rispettivamente la signora Lizzy Xiao e mr. Ramaswamy Dharmarajan.

Con loro anche la taiwanese Cynthia Yang, giovane ingegnere la cui presenza costituisce parte integrante della collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia, in particolare con il Dipartimento di Ingegneria. Una partnership di lungo corso, finalizzata a progetti di ricerca e sviluppo.

Fra le collaborazioni  sul territorio anche quella con l’Istituto Tecnico Tecnologico L. Da Vinci di Foligno e con ITS UMBRIA, Accademia tecnica di alta specializzazione post-diploma dalla quale HI-tech solutions ha accolto e accoglie giovani professionalità in stage (una delle quali stabilizzata in organico dopo lo stage professionale).

Nel corso dei suo venti anni di vita l’azienda ha stabilito rapporti con grandi aziende del territorio e nel mondo; Mattoli ricorda il suo primo cliente in Rampini Carlo Spa di Passignano sul Trasimeno. Particolarmente  significativa la collaborazione a progetti internazionali nel settore aerospazio come quella con Angelantoni Industries S.p.a, avendo contribuito con alcuni dispositivi elettronici applicati al simulatore spaziale più grande al mondo installato in India.

E ancora: passando per Lottomatica e Marcantonini, Piaggio e Piccini, oggi Hi Tech solutions collabora con Schwing Stetter, IMT, Effer, Fiori, Komplet e Meccanotecnica Umbra.

Nei settori Ricerca,  Progettazione  e Produzione Hi-Tech Solutions  conta oggi su 12 collaboratori  e – come annunciato in conferenza stampa da Mattoli – cerca ulteriori figure professionali da inserire in organico in vista dell’ulteriore ampliamento del mercato asiatico: ingegneri elettronici  e progettisti hardware firmware e software che possano sostenere lo sviluppo di un’azienda capace di guardare lontano.

AUTORE: Maria Luisa Grassi
DATA: 18 DIC 2018
TAGS: