Confindustria Umbria News

Il notiziario di Confindustria Umbria

Tessile-Abbigliamento: “Istituti d’Eccellenza” per formare giovani da inserire nelle imprese umbre della moda

Tessile-Abbigliamento: “Istituti d’Eccellenza” per formare giovani da inserire nelle imprese umbre della moda

Perugia, 28 novembre 2019 – Formare figure professionali qualificate da inserire nelle aziende umbre del tessile-abbigliamento. Si fonda su una stretta collaborazione tra Confindustria Umbria e due scuole tecnico-professionali di Perugia e Terni il percorso di formazione denominato “Istituti d’Eccellenza del sistema moda”. L’iniziativa è promossa dalla Sezione Tessile-Abbigliamento di Confindustria Umbria per intrecciare il fabbisogno delle aziende del settore con l’offerta formativa degli istituti a indirizzo moda. Realizzato in sinergia con l’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria, il progetto coinvolge 15 imprese umbre del comparto e due istituti tecnico-professionali umbri con indirizzo moda: l’Istituto di Istruzione Superiore “Cavour-Marconi-Pascal” di Perugia e l’IPSIA “Sandro Pertini” di Terni. I dettagli sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa nella sede di Confindustria Umbria, a Perugia.

Nei prossimi anni le aziende del settore tessile-abbigliamento avranno sempre più bisogno di giovani preparati e in possesso delle competenze che diano loro l’opportunità di inserirsi rapidamente nel sistema produttivo. Con “Istituti d’Eccellenza del sistema moda”, imprese e scuole fanno squadra proprio per fornire agli allievi le conoscenze e gli strumenti richiesti dal mondo del lavoro.

“Con questo progetto – ha spiegato il Presidente della Sezione Tessile-Abbigliamento di Confindustria Umbria, Massimiliano Bagnolo – intendiamo superare lo scollamento esistente tra la domanda di professionalità specializzate da parte delle nostre aziende e ciò che la scuola può offrire. Gli obiettivi, da qui ai prossimi mesi, sono riprogettare i curriculum didattici in modo da allinearli alle esigenze del settore e incrementarne l’attrattività, tramite attività di orientamento e promozione rivolte ai ragazzi e alle loro famiglie”.

Le aziende coinvolte nell’iniziativa saranno protagoniste attive in questo percorso, già avviato e con un respiro di lungo periodo: “Alcune imprese – ha evidenziato il Vicepresidente della Sezione Tessile-Abbigliamento di Confindustria Umbria, Leonardo Mazzocchio – si occuperanno dell’ammodernamento dei laboratori scolastici, mettendo a disposizione macchinari e strumentazioni. Altre, invece, si dedicheranno alla formazione e all’aggiornamento dei docenti. Sono inoltre previste visite aziendali, testimonianze in aula da parte del personale delle imprese e percorsi di alternanza scuola-lavoro”.

La finalità è assicurare alle aziende del settore il necessario ricambio generazionale relativamente a figure professionali ad oggi difficilmente reperibili, specie nel campo della maglieria e delle confezioni, ma anche incentivare i ragazzi a cogliere le opportunità di lavoro offerte dall’industria della moda.

“Si tratta di un progetto importante per il mondo scolastico – ha sottolineato Antonella Iunti, Dirigente dell’Ufficio scolastico regionale per l’Umbria – che offre ai ragazzi gli strumenti per inserirsi nel mondo del lavoro e contemporaneamente risponde alla necessità di integrare l’ambito della scuola con il contesto socio-economico della regione. Abbiamo quindi accolto con entusiasmo questa collaborazione, da cui è scaturita una solida sinergia che fa il bene dei ragazzi e del territorio”.

“Questo progetto – ha affermato Maria Rita Marconi, Dirigente scolastica dell’IIS “Cavour-Marconi-Pascal” – è un ottimo modo per irrobustire ancor più la qualità dell’offerta formativa degli istituti professionali che per loro natura sono collegati al mondo del lavoro. Ciò in un rapporto sinergico e costruttivo tra scuola e territorio, inteso nelle sue varie accezioni, a cominciare dalle piccole e medie imprese”.

“Lo scopo del nostro istituto professionale – ha aggiunto Fabrizio Canolla, Dirigente scolastico dell’IPSIA “Sandro Pertini” – è preparare i giovani al mondo del lavoro. Le piccole e medie imprese umbre assumono personale ed è a loro che ci rivolgiamo con questo progetto importantissimo, che ci aiuta a ricalibrare l’offerta formativa per sviluppare nei nostri giovani competenze che siano spendibili immediatamente nel mondo del lavoro consentendo loro di poter vivere e lavorare nella regione in cui sono nati. Sarà importantissimo sensibilizzare i ragazzi delle scuole medie e le famiglie sulle prospettive lavorative che gli istituti professionali offrono”.

A tal proposito i due istituti hanno programmato gli open day del percorso Moda che si svolgeranno il 5 dicembre al “Pertini” di Terni e a metà gennaio al “Cavour-Marconi-Pascal” di Perugia.

Le aziende associate a Confindustria Umbria coinvolte nel progetto sono: Aquarama Sportswear (Petrignano d’Assisi), Badiali Cashmere (Foligno), Brunello Cucinelli (Solomeo), Cardinalini & C. (Montecastrilli), Confezioni Gap (Città di Castello), Ellesse International (Corciano), Fabiana Filippi (Giano dell’Umbria), Lamberto Losani (Magione), Lorena Antoniazzi (Perugia), Luisa Spagnoli (Perugia), Novella Confezioni (Bastia Umbra), Nuova Angorbrizi (Miralduolo di Torgiano), Pattern Atelier Roscini (Spello), Rocco Ragni (Perugia) e Tintoria Ferrini (Torgiano).

Consulta la rassegna stampa

Guarda il servizio del TGR Rai dell’Umbria

Area Comunicazione Confindustria Umbria
Maria Luisa Grassi 075.5820253 335.5691928 grassi@confindustria.umbria.it
Chiara Santilli 075.5820221 366.6650427 santilli@confindustria.umbria.it

ALLEGATI

Nessun allegato presente.

AUTORE: Chiara Santilli
DATA: 29 NOV 2019
TAGS:
Ricerca notizie